Our Blog

0

Giovedì 8 dicembre torna a Corinaldo uno degli appuntamenti più attesi del calendario natalizio, ovvero la “Polentata sulla spianatora”.

Si sa che nel borgo gorettiano si mangia la polenta buona, quella realizzata dai “mastri polentari” con passione, usando prodotti genuini e di qualità. Ma ormai, da qualche anno, a ridosso del Natale ci viene offerta un’occasione di convivialità tramite la “Polentata sulla spianatora” che vede centinaia di persone disposte attorno ai 100 metri di tavole, stese lungo il Corso del paese, intente ad assaggiare la gustosa polenta.

Quest’anno l’Associazione Pozzo della polenta, che organizza l’evento, ha ben pensato di sfruttare l’occasione per raccogliere i fondi per le popolazioni terremotate, trasformando l’evento quindi in un momento solidale, oltre che piacevole. Il ricavato del biglietto simbolico che verrà chiesto di pagare ai partecipanti andrà devoluto ad una delle realtà marchigiane vittima del recente sisma, insieme alle offerte raccolte in altre occasioni durante le manifestazioni natalizie.

La “Polentata sulla spianatora” si svolgerà a partire dalle ore 18:00 lungo via del Corso e sarà preceduta nel pomeriggio da uno spettacolo di danza a teatro alle ore 16:00 e dall’accensione dell’albero di Natale alle ore 17:00, animata dal “Piccolo coro Città di Corinaldo”. Inoltre dalle ore 16.00 sarà aperta la casa di Babbo Natale ed i laboratori per bambini e sarà possibile comprare castagne e vin brulè, sempre all’interno del paese.

Invitiamo pertanto tutti a partecipare a questa piacevole serata organizzata nel magnifico scenario del borgo corinaldese, sostenendo la raccolta di fondi pro-terremotati e mangiando la saporita polenta.

0

Sabato 8 ottobre si è svolta presso la Civica Residenza la conferenza stampa per la presentazione del logo che caratterizzerà i festeggiamenti del cinquecentenario dell’assedio.

Circa un anno fa il Comune di Corinaldo unitamente all’Associazione Pozzo della Polenta ha emesso un bando di concorso per la creazione di un logo identificativo delle celebrazioni e delle attività che verranno svolte in occasione del V anniversario della vittoria all’assedio del 1517 con cui lo spodestato duca di Urbino Francesco Maria I della Rovere tentò di impossessarsi di Corinaldo, sottoponendo la cittadina a ventitré giorni consecutivi di battaglia. I corinaldesi grazie alla loro tenacia ed al supporto dei corsi provenienti da Roccacontrada (oggi Arcevia) riuscirono a resistere all’assedio. Papa Leone X per l’occasione elevò Corinaldo al rango di Città, come riconoscenza per il coraggio e la fedeltà dimostrata allo Stato Pontificio. Si narra, inoltre, che il Duca di Urbino Lorenzo de’ Medici venne a festeggiare la vittoria a Corinaldo insieme ai cittadini.

Quest’evento celebrato ormai da trentotto anni con la Festa del Pozzo della Polenta assumerà nel 2017 un aspetto più solenne e celebre; infatti da tempo si sta lavorando per creare una serie di eventi culturali e attività che contrassegneranno la commemorazione della ricorrenza.

Alla fine di settembre si è riunita la commissione valutatrice dei numerosi elaborati pervenuti da diverse parti della Regione Marche per individuare il vincitore; la commissione era composta da Matteo Principi, Sindaco di Corinaldo, Giorgia Fabri, Assessore alla cultura, Federico Piersanti, Presidente dell’Associazione Pozzo della Polenta, Eros Gregorini, storico, e Giuliano Demincis, art director.

Il premio per il miglior logo è stato aggiudicato a Nicole Prussiani, la quale ha partecipato alla conferenza stampa, descrivendo in maniera dettagliata il proprio elaborato.

Si tratta di cinque cerchi concentrici, tanti quanti sono i secoli passati dai fatti del 1517, formati da mattoni in laterizio, elemento tipico delle costruzioni del nostro territorio, di colori diversi con specifici significati:

  • l’anello più interno simboleggia il pozzo della polenta;

  • il secondo anello rappresenta le mura più antiche del 1367;

  • il terzo anello invece indica le mura ampliate nel 1480, quelle che ancora oggi vediamo intatte e ben conservate;

  • il quarto anello esprime la grandezza di Corinaldo e la fortezza che trionfa dall’assedio ed ancora oggi resiste nell’animo dei corinaldesi:

  • infine l’anello più esterno, di colore verde, indica i tigli che circondano la cinta muraria del paese, quindi il verde, elemento tipico del paesaggio marchigiano.

Un logo quindi con un profondo significato, frutto di ricerche e della professionalità dell’artista, che ha saputo marchiare in chiave moderna la commemorazione di un fatto storico.

Al vincitore, come previsto dal bando, è stato corrispondo un premio di € 500,00.

Il logo verrà usato dall’Associazione Pozzo della Polenta per identificare le sue attività da qui fino alla fine del 2017, così come farà l’Amministrazione Comunale e come viene richiesto alle varie associazioni cittadine di fare, proprio perché la ricorrenza tratta di un fatto storico che interessa l’intera cittadina.

image2

0

Si è svolta domenica 2 ottobre presso la Residenza Municipale la cerimonia di premiazione del Concorso Fotografico “Mario Carafòli. Il Paese più bello del mondo” giunto ormai alla sua trentunesima edizione. Lo storico concorso organizzato dall’Amministrazione comunale di Corinaldo, in collaborazione con la famiglia Carafòli, la Pro-loco cittadina e l’Associazione Pozzo della Polenta, oltre che all’Amministrazione comunale di Senigallia e al Musinf- Museo civico di arte moderna di Senigallia, ha visto nel tempo incrementare il numero dei partecipanti provenienti da ogni parte e la qualità del materiale fotografico messo in gara.

La nostra Associazione partecipa al concorso fotografico fin dalla prima edizione con una sezione specifica per l’evento di luglio intitolata “La Contesa del Pozzo della Polenta”, la quale è stata aperta da un paio di anni alla fotografia in formato digitale. A premiare per l’Associazione era presente il Presidente Federico Piersanti.

Il vincitore unico della sezione è stato il corinaldese Simone Quercini con una foto che ha catturato uno degli elementi innovativi della XXXVIII edizione della Festa del Pozzo della Polenta andata in scena lo scorso luglio con un formato arricchito e, per alcuni aspetti, innovativo. Infatti la foto premiata immortala un anziano mestierante che da dietro al sua banco osserva incuriosito lo svolgersi della festa, la gente che passando per il corso del paese si accinge ad affacciarsi alle bancarelle e, magari, scruta anche qualche costumante aggirarsi per le vie.

E’ stato segnalato, invece, il padovano Paolo Capuzzo che ha sottoposto all’esame della giuria due foto riguardanti un altro importante elemento innovativo dell’edizione 2016 della Contesa, ovvero la presenza di un giullare e conduttore che ha accompagnato l’evento nelle giornate di festa, una figura inedita all’interno della manifestazione. Il segnalato, non potendo partecipare alla cerimonia di premiazione per motivi logistici, ha inviato una bellissima lettera che è stata letta nella mattinata in Comune nella quale, tra le altre cose, si complimenta per la qualità dell’evento e l’accoglienza ricevuti, motivi che ci rendono particolarmente orgogliosi dei risultati ottenuti quest’anno frutto di un grande sforzo fisico e di risorse.

L’Associazione si sente di ringraziare tutti i partecipanti al Concorso, il vincitore ed il segnalato, oltre a tutti gli organizzatori.

image1         1

2_passi-nella-tradizione   4_l-araldo-di-corinaldo

0

Sono stati quattro giorni fantastici a Corinaldo, la Festa del Pozzo della Polenta ha raccolto a se tantissimi turisti e cittadini, in tutte le serate della rievocazione storica rinascimentale.

Il Rione San Pietro, già porta nova, si è aggiudicato il Palio della Festa realizzato dall’artista corinaldese Eugenio Morganti.

L’impegno importante del direttivo dell’Associazione Pozzo della Polenta e dei ragazzi del Gruppo Storico “Combusta Revixi” ha dato i suoi meritati risultati positivi.
Corinaldo è ritornata indietro nel tempo, vie e piazze gremite di pubblico, colorate ed animate da artisti e spettacoli; l’insieme ha confezionato un’atmosfera di Festa vera, tanti i commenti positivi ricevuti dai turisti e cittadini presenti.

Il Presidente Federico Piersanti ha rilasciato una breve dichiarazione:

“Grazie veramente a tutti per questi giorni, volevamo rinnovare la Festa del Pozzo della Polenta perchè era importante dare un segnale nuovo, credo ci siamo riusciti !
Un Grazie quindi all’Amministrazione Comunale, alla Pro Loco, ai nostri ragazzi del Gruppo Storico “Combusta Revixi”, a tutto lo staff della Sartoria guidata da Filippo Arcangeli, alle Forze dell’ordine e Protezione Civile, infine ma non meno importante, un Grazie immenso a tutti i Volontari delle tre Taverne e coloro che hanno collaborato in questi quattro giorni di rievocazione storica.”   

coppia ducale pozzo

coppia ducale4

coppia ducale2coppia ducale3

 

 

 

 

 

0

Grande Festa sarà quella di oggi a Corinaldo, la Festa del Pozzo della Polenta vedrà il magnifico Corteggio Storico Rinascimentale lungo le vie del centro storico.
Lorenzo de’Medici Duca di Urbino visiterà Corinaldo ad omaggiare la Città per la Vittoria dell’Assedio.

Tanti gli spettacoli ed animazioni previste in questa giornata conclusiva della rievocazione storica, questo il programma completo:

Domenica 24 luglio

  • Ore 10.30 per le vie del centro storico Araldo a cavallo
  • Ore 12.15 apertura taverna dello Sperone con menù turistico
  • Dalle ore 18.00 lungo il Corso:
    – apertura mercati medievali e antichi mestieri a cura dell’Ass. “Quelli del Ponte”di Ravenna e artigiani locali
    – falconieri, mostra rapaci a cura dei Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
    – uscita dei quattro cortei rionali, che percorrendo le vie del centro storico raggiungeranno Piazza del Terreno
  • Ore 18.15 Piazza X agosto Spettacolo di Falconeria a cura Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
  • Ore 18.30 Palazzo Comunale Uscita dei Gonfalonieri Comunali verso la Piazza del Terreno
  • Ore 18.45 Piazza del Terreno arrivo del Corteo Ducale di Urbino
  • Ore 19.00 Apertura taverne tipiche 
  • Ore 19.00 Corteggio Storico Rinascimentale lungo le vie del Centro storico ( realizzato dalle sartorie rionali di Corinaldo, animato dal Gruppo Storico “Combusta Revixi” e del dal Gruppo Sbandieratori e musici del “Palio di San Floriano” di Jesi
  • dalle ore 19.15 animazioni itineranti per il Centro Storico e le taverne tipiche a cura dei Giullari di Davide Rossi e dei Giullari dell’Allegra Brigata.
  • Ore 20.15 Piazza X agosto Spettacolo dei Giullari di Davide Rossi, giochi di fuoco,equilibrismo con spade, giocoleria , giochi di magia, gag comiche ed un suggestivo spettacolo con serpenti innocui
  • Ore 20.30 Piazza del Terreno Cena Ducale con animazione a cura di Hocus Pocus circo teatro con Sbandieratori e musici del “Palio di san Floriano” di Jesi, Giullari dell’Allegra Brigata, Giullari di Davide Rossi
  • Ore 21.00 Piazza X agosto Spettacolo di falconeria a cura dei Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
  • Ore 21.15 Largo XVII settembre Spettacolo dei combattimenti del gruppo storico “La Pandolfaccia” di Fano
  • Ore 21.30 Piazza X agosto Spettacolo dei Giullari di Davide Rossi
  • Ore 22.15 Largo XVII settembre Gruppo sbandieratori e musici del “Palio di San Floriano” di Jesi
  • Ore 22.15 Piazza del Terreno Proclamazione Rione Vincitore e assegnazione Palio 2016 con animazione a cura di Hocus Pocus circo teatro
  • Ore 22.40 Largo XVII settembre Spettacolo dei Giullari dell’Allegra Brigata
  • Ore 22.45 Piazza del Cassero Spettacolo del Teatro delle Bandiere “Francesco, Uomo di Assisi” a cura degli sbandieratori “Combusta Revixi”
  • Ore 23.30 Corteggio Storico in notturna da Piazza del Terreno alla Scalinata
  • Ore 24.00 Scalinata, Piaggia Rievocazione storica dello sparo del cannone di fico.

duchi 2015

4

3

5

0

La Festa del Pozzo della Polenta nella giornata del Sabato, entra nel clou dell’evento dedicato alla Vittoria dell’Assedio del 1517. Questo il programma della serata che inizierà alle ore 18.00 a Corinaldo (An), Ingresso Libero !

Sabato 23 luglio

Dalle ore 18.00 :
– spazio adiacente Piazza del Terreno Animazione nell’accampamento militare a cura del Gruppo Storico “La Pandolfaccia” di Fano
– lungo il Corso Apertura mercatini medievali e antichi mestieri a cura dell’Ass. “Quelli del Ponte” di Ravenna e Artigianato locale
– lungo il Corso Falconieri, mostra rapaci a cura dei Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
Ore 18.30 Piazza X agosto Spettacolo dei Giullari di Davide Rossi, giochi di fuoco,equilibrismo con spade, giocoleria , giochi di magia, gag comiche ed un suggestivo spettacolo con serpenti innocui.
Ore 19.00 Largo XVII settembre Spettacolo dei Giullari dell’Allegra Brigata : comicità,musica, animazione di strada
Ore 19.00 apertura taverne tipiche con menù tradizionali marchigiani
Dalle ore 19.00 alle 21.00 zona Pozzo del Bargello, “Il Covo di Robin Hood” spazio ludico a cura degli arcieri del Gruppo Storico
Ore 19.15 Piazza X agosto Spettacolo di Falconeria a cura dei Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
Ore 19.30 Esibizione dei Cavalli zona Costa gioco del pallone.
Dalle 19.30 Piazza del Terreno Spettacolo di combattenti del Gruppo Storico “La Pandolfaccia” di Fano
Dalle ore 19.30 animazioni itineranti per il centro storico e per le taverne tipiche dei Giullari di Davide Rossi, dei Giullari dell’Allegra Brigata e del Giullare Hocus Pocus
Ore 21.00 Piazza il Terreno Spettacolo di Falconeria a cura dei Cavalieri dell’Alto Volo di Senigallia
Ore 21.00 Teatro “Carlo Goldoni” spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Teatro Time “I fratelli blu”
Ore 21.15 Piazza X agosto Spettacolo Giullare Hocus Pocus AD RISUM MOVERE
Ore 21.15 Piazza del Cassero Benedizione del “Palio 2016”, realizzato dall’artista Eugenio Morganti, accompagnato per le vie del centro storico dal Gruppo Storico “Combusta Revixi”
Ore 21.30 spazio adiacente Piazza del Terreno Spettacolo di combattenti del Gruppo Storico “La Pandolfaccia” di Fano
Ore 21.45 Piazza del Terreno giochi rionali con il “Palio degli Arcieri”
Ore 22.00 Largo X settembre Spettacolo dei Giullari dell’Allegra Brigata
Ore 22.15 Piazza del Cassero Spettacolo dei Giullari di Davide Rossi
Ore 22.45 Piazza del Cassero Esibizione degli Allievi del Gruppo Storico “Combusta Revixi”;
Ore 23.10 Piazza del Cassero Spettacolo “I Quattro Elementi” a cura del Gruppo Musici del “Combusta Revixi”
Ore 24.00 Scalinata, Piaggia Rievocazione storica della caduta del sacco di farina nel Pozzo

falc

SONY DSC

allbrig

rav

fan

0

venpoz

Ecco il programma di questa seconda giornata di Festa, iniziamo ad entrare nel vivo della manifestazione, con i giochi rionali, l’apertura della Taverna dell’Arena; Vi aspettiamo questa sera in Piazza del Terreno e Cassero.

Programma Venerdì 22 luglio

  • Dalle ore 19.00 alle 21.00 in zona Pozzo del Bargello, “Il Covo di Robin Hood” spazio ludicoa cura degli arcieri del Gruppo Storico
  • Ore 19.30 apertura taverne tipiche con menù tradizionali marchigiani
  • Ore 20.45 esibizione itineranti sbandieratori e musici del Gruppo Storico Città di Corinaldo “Combusta Revixi”
  • Ore 21.00 Piazza del Terreno AD RISUM MOVERE spettacolo Giullare a cura di Hocus Pocus circo teatro
  • Ore 21.30 Piazza del Terreno giochi rionali con il “Tiro alla Fune”, animazione di Hocus Pocus circo teatro
  • Ore 22.00 Piazza del Cassero giochi rionali, Gruppo Storico “Combusta Revixi”, Palio della Bandiera – Insana Vexilla
  • Ore 23.00 circa, al termine del Palio degli Sbandieratori, Piazza del Cassero Spettacolo Arcieri del Gruppo Storico di Corinaldo.

 

0

Vogliamo ringraziare con questo post, tutti gli Sponsor che anche quest’anno hanno creduto in noi, rendendo possibile rinnovare e migliorare la Festa del Pozzo della Polenta di Corinaldo; naturalmente anche il Comune di Corinaldo per il sostegno sempre presente !

volpoz2

0

343112_ifratelliblu_std

Inizia questa sera a Teatro, la XVIII Festa del Pozzo della Polenta di Corinaldo.
Debutta il mini musical in versione medievale I Fratelli Blu (The Blues Brothers) alle ore 21:00 al Teatro Goldoni di Corinaldo.
Replica dello spettacolo a Corinaldo, Sabato 23 luglio ore 21.00.

Tre anni dopo essere finito dietro le sbarre, il rapinatore armato GIACOMO BLU viene liberato per buona condotta. Ad attenderlo fuori dal carcere c’è il fratello ELVIO, una ex fidanzata inferocita, la notizia che l’orfanotrofio dove sono cresciuti sta per essere chiuso e l’illuminazione divina. Convinti di essere in missione per conto di Dio i FRATELLI BLU riuniscono con le buone e con le cattive la vecchia band e organizzano un grande concerto benefico mentre fuggono dai gendarmi, dalle guardie del re, da una banda di musicisti, che li vogliono fare fuori.

Una nuova produzione di Teatro Time – Produzione Spettacoli di Corinaldo in collaborazione con la Contesa del Pozzo della Polenta di Corinaldo.

Ecco il cast: FRANCESCO BRUNI (Elvio) e LORENZO PIANELLI (Giacomo) – JESSICA MANONI (Anita) – MARCO PRINCIPI (Sorella Maria Stigmata “la pinguina”) – FEDERICO GENGA (Matteo “chitarra” Marfini) – E con ARIANNA FRATESI – CHIARA FRANCESCHETTI – ILARIA CINGOLANI – RICCARDO PIERMATTEI (in ruoli diversi).

Audio di Roberto Cerioni – Direzione Musicale/Luci di Vittorio Saccinto – Movimenti Coreografici Originali di Arianna Fratesi – Scene di Leonardo Bordi e di Mauro Morsucci – Consulenza Medievale di Andrea Maraschi. Le canzoni originariamente in italiano sono state tradotte da Lorenzo Ubaldi.

IMG-20160715-WA0008

L’artista Eugenio Morganti ha realizzato il Palio della XXXVIII Festa del Pozzo della Polenta, a contenderselo saranno i quattro Rioni cittadini: San Pietro (già porta nova), San Giovanni, Santa Maria del Mercato e Sant’Agostino (già centro storico).

L’opera è descritta con tre parole: “Scaena Virtus…Amor”,   palcoscenico virtuoso…Amor.
Sottolinea la Corinaldo come Città Palcoscenico, quindi il virtuosismo degli sbandieratori e l’Amore per e della Città.

E’ un’opera minimalista e concettuale dai colori caldi, vuole trasmettere il significato profondo della Vita e Amore per la propria Città di Corinaldo !

eugeeug2